La mangiatoia chiamata Superbonus

“Il Superbonus, voluto e ancora difeso con pervicacia da Giuseppe Conte e dal Movimento cinque stelle” è definito una mangiatoia, “uno dei più grandi scandali e sprechi della storia della Repubblica”. Così il deputato Francesco Filini, responsabile del programma di Fratelli d’Italia, che aggiunge: “FdI chiederà l’istituzione di una commissione d’inchiesta sul Superbonus, per fare definitivamente chiarezza, affinché emergano le responsabilità sul più grande scandalo della stagione di Governo giallorosso”. Lo stesso Filini, al Tgcom 24, stima in “160miliardi di euro” il “debito generato da questa misura che non è servita sostanzialmente a nulla. Sono state sottratte risorse a scuola e sanità”. Gli italiani, secondo l’esponente di FdI, per lungo tempo “dovranno fare a meno di 20 miliardi l’anno. Vogliamo capire perché si è arrivati a questa esplosione di debito”.  Perché si “stanno mettendo in difficoltà i conti dello Stato. Gran parte delle risorse sono state usate da chi poteva permettersi una ristrutturazione”. Con la chiosa: Pensate se oggi il governo avesse avuto 20 miliardi in più”.

Andrea Tremaglia, deputato di Fratelli d’Italia e componente della commissione Bilancio alla Camera, sul tema spiega: “Un debito di 160 miliardi non è uno scherzo, così come non lo sono 20 miliardi di euro annui che avremmo potuto investire su scuola, su sanità, sui servizi per i cittadini. Per questo – osserva – ritengo che l’istituzione di una commissione d’inchiesta, così come proposta oggi dal collega Filini, sia doverosa per far luce su uno scandalo che chiede giustizia. Non per noi, non per poter dire che avevamo ragione, ma per tutti gli italiani che dovranno rinunciare a un miglioramento dell’offerta e conseguentemente della qualità della vita, a beneficio di pochi che hanno potuto godere di un privilegio. Se poi si pensa alle truffe che questa misura ha portato con sé, la misura è davvero colma. Ora serve chiarezza”.

Il senatore di FdI, Filippo Melchiorre, vicepresidente della commissione Finanze, insiste: “Sul Superbonus va fatta piena luce. Le continue notizie di truffe, l’ultima da Napoli con un maxisequestro da 607 milioni di euro, confermano che questa misura voluta dai governi Pd-Cinque stelle e difesa senza pudore da Giuseppe Conte è stata criminogena, sottraendo agli italiani 160 miliardi di euro che altrimenti potevano essere investiti nella sanità, nella scuola e nei trasporti”. Secondo Melchiorre “al danno si è unita la beffa, quella di ricchi proprietari di lussuosi appartamenti, finanche ville e castelli, che hanno avuto la possibilità di ristrutturare le loro proprietà senza spendere un euro, sulle spalle degli italiani. Bisogna quindi accertare le responsabilità, se sono state frutto di incompetenza o dolo. Va costituita una commissione d’inchiesta perché gli italiani hanno diritto a sapere come e perché sono stati dilapidati in questo modo le loro risorse”.

Aggiornato il 07 dicembre 2023 alle ore 01:54:56