343 Industries: tagli al personale, ma Halo si salva

“Difficili ma necessari”. Ecco come ha definito Satya Nadella, l’amministratore delegato di Microsoft, i circa 10mila licenziamenti annunciati dalla big tech lo scorso 18 gennaio. Il forte ridimensionamento aziendale ha colpito anche i team di produzione legati alle Ip – che sta per “proprietà intellettuale”, ovvero i videogiochi in esclusiva dell’azienda – più importanti della casa fondata da Bill Gates, come Halo e Starfield. A riportare la notizia è stato il giornalista del settore Jason Schreier, con un articolo su Bloomberg, accompagnato da una serie di tweet incentrati sui commenti a caldo degli sviluppatori della saga di Master Chief. Infatti, sembrerebbe che 343 Industries, la casa di produzione della serie di Halo, sia stata la più colpita da quest’ondata di licenziamenti.

Insomma, dato il clima teso in casa Microsoft per via del ridimensionamento verticale, sulla rete sono emersi alcuni rumor per cui i progetti della 343 verrebbero messi in pausa nel futuro prossimo. C’è chi, nella preoccupazione generale, ha pensato al peggio per il futuro del franchise di Halo e per il suo ultimo capitolo, Infinite. Tutte voci di corridoio smentite prontamente dallo studio di sviluppo.

A prendere la parola è Pierre Hintze, il nuovo capo di 343 Industries dopo le dimissioni di Bonnie Ross del settembre scorso. È bastato un post di poche parole per rincuorare i fan di tutto il mondo: “Halo e Master Chief sono qui per rimanere. 343 Industries continuerà a sviluppare i giochi adesso e in futuro”. Ma il messaggio non è finito qui. Il Ceo tiene a precisare che non verrà tagliato nulla dalla ricerca. Giocatore singolo, multiplayer e “ogni elemento che ha reso grande il franchise” continueranno a essere sviluppati.

Le dichiarazioni di Hintze sono rassicuranti a metà. Se da una parte mettono la parola fine alle voci di corridoio che sono circolate sul web negli ultimi giorni, dall’altra non prevedono nessun piano reale per far crescere la saga di John-117. Halo, dopo il successo stratosferico di Halo: Reach, ha vissuto un periodo di alti e bassi, culminato con l’uscita di Infinite, accolto positivamente dalla critica. La sensazione è che, per mettere a tacere una volta per tutti i pettegolezzi, la 343 Industries dovrà portare qualcosa all’E3 del 2023, lavorando con qualche pressione in più del solito.