Ucraina, attacco nel distretto di Dnipropetrovsk

Valentyn Reznichenko, governatore della regione di Dnipropetrovsk, ha fatto sapere che un anziano è rimasto ferito in un attacco russo avvenuto oggi, come riportato dal Guardian: “Nel pomeriggio il nemico ha colpito due volte il distretto di Kryvorizky e anche la comunità di Zelenodolsk con proiettili a grappolo2, ha detto Reznichenko”. E poi: “Un uomo di 73 anni è rimasto ferito ed è in ospedale. Diverse decine di case private sono state danneggiate”.

Intanto Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino, ha detto: “La Russia era ed è ancora pronta a risolvere il problema ucraino attraverso la diplomazia… È opportuno ricordare ancora una volta che tali termini sono stati concordati a Istanbul da entrambe le parti, russa e ucraina”. Sempre Peskov avrebbe rimarcato che Mosca è pronta ai negoziati sulla scorta di quelle basi, che sostanzialmente prevedevano la separazione delle trattative relative alla neutralità di Kiev da quelle sul futuro del Donbass e della Crimea.

Da segnalare che la nave Razoni, partita da Odessa lunedì con 27mila tonnellate di cereali, ha lasciato Istanbul dopo essere stata ispezionata da delegati di Turchia, Russia, Ucraina e Onu. L’imbarcazione è uscita da Bosforo, canale che separa la città turca, ed è diretta a Tripoli in Libano. Razoni è, in pratica, la prima nave carica di cereali a lasciare un porto dell’Ucraina dall’inizio del conflitto bellico.

In ultimo, l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati ha stimato che più di dieci milioni di ucraini hanno attraversato i valichi di frontiera dall’inizio dell’invasione russa.