Italia e Slovacchia puntano su economia e commercio

La scorsa settimana è stata caratterizzata dall’importante incontro del vicepresidente del Senato, Gian Marco Centinaio, con una delegazione di deputati slovacchi, guidata dal presidente del Consiglio nazionale della Slovacchia, Boris Kollár, e accompagnata dall’ambasciatore della Slovacchia in Italia, Karla Wursterova

L’incontro è stato utile a fare il punto sulle ottime relazioni bilaterali tra i due Paesi in ambito politico, economico e culturale, anche in riferimento a questioni di interesse europeo. Il legame tra i due Paesi è in crescita e nel solo anno 2021 le esportazioni slovacche verso l’Italia sono state pari a 3.861,4 milioni di euro, registrando una crescita, rispetto al 2020, del 16,3 per cento. Le importazioni dall’Italia si sono attestate su 2.651,6 milioni, con una crescita del 19,3 per cento rispetto al 2020.

In linea di tendenza con gli anni precedenti, la bilancia commerciale segna un netto avanzo a favore di Bratislava per un ammontare di 1.209 milioni di euro. Nel 2021, l’Italia è risultata in settima posizione come Paese cliente e in decima posizione come Paese fornitore della Slovacchia. Diverse sono le società italiane che hanno creato nei decenni delle joint ventures in Slovacchia, attirate dagli incentivi agli investimenti e dall’imposizione fiscale favorevole. Nei prossimi anni continuerà lo sviluppo anche nel settore infrastrutturale. A tal riguardo, nel Paese è in atto un ammodernamento e un ampliamento della rete viaria e ferroviaria, con costruzioni di tratti autostradali, viadotti e tunnel, e sono possibili ammodernamenti delle infrastrutture portuali.

Le imprese italiane partecipano con attenzione alle relative gare d’appalto, grazie anche ai consorzi che esse formano con società slovacche, risultando vincitrici. Altre possibilità interessanti riguardano le infrastrutture per il turismo invernale e termale. In continua espansione il settore delle costruzioni a fini residenziali e per uffici. In aggiunta, la diplomazia italiana in Slovacchia sta facendo molto per promuovere l’innovazione e la mentalità imprenditoriale del nostro Paese. L’ambasciatrice d’Italia in Slovacchia, Catherine Flumiani, ha visitato la società European Fruit Group, di proprietà della famiglia Detomi, attiva dal 2007 in Slovacchia nella produzione di mele e ciliegie. L’ambasciatrice ha espresso vivo apprezzamento per l’elevato contenuto tecnologico che caratterizza la produzione della società italiana, che si colloca tra le aziende leader nel settore della distribuzione di frutta. Nel corso degli ultimi mesi, tra le istituzioni politiche italiane e quelle della Slovacchia è emersa una comune visione sulla necessità di una politica industriale europea pragmatica e sostenibile, non ancorata a pregiudizi ideologici e con una chiara visione a tutela del lavoro e dell’impresa europea.

Aggiornato il 03 luglio 2023 alle ore 10:54:44