Se è vero che l’impresa dei Mille è più o meno nota a tutti, anche se un acceso dibattito è in corso già da diversi anni su questi giovani pieni di ideali per un’Italia unita, sorprende che nulla si sappia dell’unica donna che partecipò attivamente alla spedizione. Un bellissimo romanzo storico, ben scritto e di piacevole lettura, colma questa lacuna: La ragazza di Marsiglia di Maria Attanasio dell’editore Sellerio. Il libro, inoltre, scavando tra innumerevoli cronache e documenti, si potrebbe dire in modo scientifico, restituisce la parabola storica di quel Francesco Crispi, che a detta di qualcuno nacque incendiario e morì pompiere, e della contrastatissima relazione con la moglie Rosalia Montmasson. Rosalia era una ragazza che si era perdutamente innamorata del nostro rivoluzionario mazziniano, diciamo pieno di sé, e che per amore e in clandestinità lo aveva seguito in tutte le sue avventure, in tutti gli esili, diventando una cospiratrice mazziniana, partecipando a quelle che a quel tempo erano considerate vere e proprie azioni terroristiche (tutto è relativo a questo mondo).

Proveniva da un paesino dell’Alta Savoia, che le stava molto stretto e che aveva abbandonato per Marsiglia dove aveva incontrato il suo Fransuà, ma dopo la svolta monarchica, dimenticati completamente i furori romantici giovanili di stampo mazziniano e garibaldino, le divergenze, le accese discussioni, i contrasti, diventano insanabili e ormai la ragazza di Marsiglia diventa un peso per quel politico spregiudicato che è divenuto Crispi. Occorre liberarsene con qualsiasi mezzo. Così il potente ministro nel 1878, ricorrendo a cavilli giuridici e aiutato da giudici compiacenti, riesce a farsi annullare il matrimonio. Di Rosalia non si parla più, la sua esistenza è annullata per decenni, fino ai nostri giorni. Occorre ringraziare Maria Attanasio per aver ridato dignità a una donna coraggiosa, amante della libertà e pronta a battersi contro l’arroganza del potere e in difesa dei più deboli e di coloro che non hanno voce. Nello stesso tempo il romanzo fa riflettere sul nostro Risorgimento e sul triste fallimento dei suoi ideali.

(*) La ragazza di Marsiglia di Maria Attanasio, Sellerio Editore Palermo 2018, 400 pagine, 15 euro

Aggiornato il 27 gennaio 2024 alle ore 10:22:36