Atreju, Elon Musk è Mister X: l’ospite misterioso

Sabato 16 dicembre Mister X salirà sul palco di Atreju. Naturalmente l’identikit del “personaggio” è presto svelato. Sarà esattamente Elon Musk, ovvero l’ad di Tesla e proprietario dell’ex Twitter, oggi semplicemente X, a intervenire come fiore all’occhiello della Festa di Fratelli d’Italia. Musk dovrebbe essere intervistato da Nicola Porro, vicedirettore del Giornale e conduttore del programma di approfondimento giornalistico Quarta Repubblica, su Rete 4. Gli organizzatori hanno tentato di stringere le maglie per non svelare il colpo a sorpresa annunciato con un velo di mistero durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento. E in meno di 24 ore si sono susseguiti anche una serie di innocenti depistaggi che hanno “portato” sul palco di Castel Sant’Angelo dapprima il premier britannico Rishi Sunak, la sorpresa più plausibile, poi Ursula von der Leyen, quasi a voler suggellare la stretta amicizia con Giorgia Meloni, e infine Volodymyr Zelensky, decisamente il meno quotato tra i rumors visti i suoi impegni internazionali. Tra gli ospiti della kermesse politica figura anche il a cui parteciperà anche il commissario tecnico della Nazionale azzurra Luciano Spalletti. Rispetto a Musk, gli indizi sono iniziati a circolare numerosi sui social. Soprattutto su X, dove un giovane data analysis e “Tesla shareholder, supporter/investor”, Andrea Stroppa, annunciava al di fuori di ogni dubbio che “Elon Musk ha accettato l’invito del presidente Giorgia Meloni e sarà ospite all’evento Atreju”.

A chiudere la partita ci ha quindi pensato lo stesso Musk che in serata ha confermato la sua partecipazione. Con il suo stile, però. Per farlo, infatti, non è intervenuto direttamente con un tweet ma rispondendo “yes” ad un utente che riportava l’indiscrezione. Immediatamente FdI ha confermato la notizia sul profilo di Atreju con una citazione in latino: “Sic itur ad astra”, cioè “così si sale alle stelle”. Nel colloquio con Meloni di giugno, Musk aveva parlato con la premier di Intelligenza artificiale e di natalità. Il fondatore di Tesla a fine settembre, durante lo scontro tra Italia e Germania sull’accoglienza, aveva attaccato Berlino perché finanzia le ong che salvano i migranti. “L’opinione pubblica tedesca è al corrente di questo?”, chiedeva Musk in un tweet pubblicato da un profilo di estrema destra vicino all’Alternative fur Deutschland. A ottobre, quando Meloni annunciò sui social la separazione dal compagno Andrea Giambruno, si registrò il “Mi piace” anche di Musk. Atreju, intanto, dopo la polemica per la presenza di Santiago Abascal, leader del partito di estrema destra spagnolo Vox, registra un’altra polemica politica nata attorno a un servizio che il Tg1 ha dedicato all’evento. La polemica è opera del Partito democratico. Sandro Ruotolo, il responsabile informazione del partito, ha accusato il telegiornale della rete ammiraglia Rai di fare “uno spottone” a Meloni e di “confondere la propaganda con l’informazione” raggiungendo ormai “un punto di non ritorno”. Immediata e scontata la difesa di Fdi cui si sono affiancati molti esponenti tra gli alleati di maggioranza.

Aggiornato il 13 dicembre 2023 alle ore 04:05:43