Itineranti della politica

Dibattito politico in tivù al quale partecipa un personaggio politico del quale non faremo il nome. Nel “sottopancia” l’emittente televisiva così sintetizza la storia politica del personaggio stesso: “Debutta in politica con Marco Follini, poi si candida senza fortuna nel Pd in Puglia. Oggi è deputata di Fratelli d’Italia eletta in Emilia-Romagna”.

Insomma, una dei molti “itineranti della politica” che dimostrano di anteporre i loro interessi personali a convinzioni ideologiche e politiche, coerenza e serietà. Nella fattispecie mi sembra piuttosto difficile far combaciare le ragioni e le idee del Pd con quelle di FdI, eppure tanto è. Un certo opportunismo (personale) è sicuramente uno dei fattori che stanno riducendo la Politica (la maiuscola non è casuale...) in uno stato patetico, con poca credibilità e, soprattutto, con pochissime idee per il bene del Paese.

In molti sono convinti che il motto “uno vale uno” di matrice grillina ha portato nelle istituzioni soggetti privi di qualsivoglia capacità: amministrativa, gestionale, politica. È necessario però ammettere che (magari anche a causa dell’attuale legge elettorale) anche gli altri schieramenti non hanno di certo contribuito ad elevare il livello qualitativo delle Camere e il risultato è quotidianamente di fronte agli occhi di tutti.