Centrodestra, Berlusconi e un “nuovo miracolo italiano”

“Andare a votare e votare Forza Italia per costruire tutti insieme dopo il 25 settembre un nuovo, grande miracolo italiano”. Torna un vecchio cavallo di battaglia di Silvio Berlusconi che, in un video-messaggio sui social, lancia l’appello in vista delle elezioni del 25 settembre.

Il Cavaliere spiega: “Non sarà la stessa Italia, quella che avremo dopo il 25 settembre, se vinceremo noi o se invece dovesse vincere la sinistra. Con noi avremo un Paese amico dei cittadini con tasse più leggere e procedure burocratiche più semplici, basterà una raccomandata al proprio Comune per aprire un’attività o costruire una casa, dovremo avere anche e finalmente una giustizia imparziale che tutelerà i cittadini. Sarà un’Italia – continua – che si prenderà cura dei più deboli e che darà un futuro ai nostri giovani. Un’Italia per la quale l’Europa e l’Occidente sono scelte morali e politiche definitive e assolute”.

“Scegliere il nostro modello significa scegliere un’Italia più libera – prosegue Berlusconi – più prospera e più amica dei cittadini. La sinistra invece racchiude ancora in sé il passato, l’immobilismo, quella che qualcuno di loro ha definito la “decrescita felice”, che di felice ha davvero molto poco. Nessuno può essere indifferente a questa scelta del 25 settembre, che riguarda tutti noi, i nostri figli, i nostri nipoti”.

Nella coalizione, poi, anche Matteo Salvini non perde occasione per entrare a gamba tesa: “Calenda fino a ieri ha insultato tutto il mondo: “mai col Pd, mai con Di Maio, mai con i traditori”. Ora hanno trovato l’accordo con Enrico Letta per spartirsi i collegi per fermare le “destre”. Non ci sono le “destre”, ci sono posizioni diverse rispetto a quelle della sinistra”.

Così il leader della Lega nel corso di un comizio a Bari. Inoltre, sottolinea: “Sono convinto non solo che il centrodestra possa vincere, ma che possa essere la Lega a prendere un voto in più di tutti gli altri per essere la forza trainante della coalizione e l’energia vitale. Sono convinto che possiamo vincere, sento una rinnovata aria di entusiasmo”.