LinkedIn, l’Intelligenza artificiale per trovare lavoro

La funzione sperimentale consiglierà annunci a cui candidarsi. La novità è opera di LinkedIn. Il servizio web di rete sociale usato per sviluppare contatti professionali punta sull’Intelligenza artificiale. LinkedIn è stata fondata vent’anni fa ed è diventata l’app più consultata dai datori di lavoro e dai lavoratori che provano a comunicare in maniera rapida e professionale e sono alla ricerca di opportunità. Oggi alcuni utenti usano la versione gratuita del sito, mentre altri pagano un abbonamento. Gli utenti che potranno beneficiare delle nuove funzioni di Intelligenza artificiale sono coloro i quali pagano 39,99 dollari al mese. Il social di proprietà Microsoft, proprio grazie ai recenti investimenti del colosso americano su OpenAi, sta introducendo periodicamente funzionalità basate sull’Intelligenza artificiale. L’ultima consente di beneficiare di un chatbot in qualità di assistente alla ricerca di un lavoro.

L’Intelligenza artificiale aiuterà i candidati a trovare il posto migliore per le loro competenze, fornendo suggerimenti su come ottimizzare il proprio profilo e apparire più “attraenti” ai responsabili delle risorse umane. La nuova funzionalità arriva in giorni in cui Microsoft ha annunciato il raggiungimento di un miliardo di iscritti a LinkedIn. All’inizio di quest’anno, la piattaforma ha introdotto la possibilità di utilizzare l’Intelligenza artificiale generativa per scrivere descrizioni della propria biografia e messaggi di accompagnamento all’invio del curriculum, sotto forma di lettera di presentazione. Tutte opzioni disponibili per chi ha un abbonamento a LinkedIn Premium. Visto il ricco database informativo del social network, i suggerimenti che l’Intelligenza artificiale può fornire sono personalizzati e più precisi rispetto a quelli che potrebbe fornire un altro assistente artificiale, usato su un browser invece che su una piattaforma specifica.

Aggiornato il 03 novembre 2023 alle ore 04:13:08