Facebook, eliminate dai profili le preferenze religiose e politiche

Novità per gli utenti di Facebook. Il social network ha deciso di rimuovere quattro campi di informazione dai profili degli iscritti a partire da dicembre. Facebook sta iniziando a inviare notifiche agli utenti per avvisarli che presto non vedranno più i dati relativi alle opinioni politiche, orientamenti religiosi, sessuali (“interessato a”) e l’indirizzo privato. Facebook includeva queste sezioni sin dal lancio della piattaforma ma le preoccupazioni sulla privacy avrebbero spinto l’azienda a ridurre il numero di elementi identificativi dei navigatori.

In mancanza di una comunicazione ufficiale da parte di Meta, il sito Techcrunch ha ottenuto una dichiarazione del portavoce del colosso americano: “Nell’ambito dei nostri sforzi per rendere Facebook più facile da navigare e utilizzare, stiamo rimuovendo una manciata di campi del profilo: Interessato a, Opinioni religiose, Opinioni politiche e Indirizzo. Stiamo inviando notifiche alle persone che hanno compilato questi campi, informandoli che verranno rimossi. Questa modifica non influisce sulla capacità di nessuno di condividere informazioni su sé stessi altrove o su Facebook”.

La novità è stata notata per la prima volta dal consulente Matt Navarra, che ha twittato uno screenshot dell’avviso ricevuto. La notifica indica che le altre informazioni rimarranno sui profili insieme ai dati, se compilati, di indirizzo e-mail e numero telefonico, che possono ancora essere etichettati come “solo io” nel campo della visibilità. È opportuno sottolineare come i dati che saranno rimossi non sono presenti su piattaforme concorrenti, come Twitter o TikTok, che invece puntano su biografie più semplici e prive di dettagli specifici. La notizia arriva in un periodo molto duro per tutte le big tech statunitensi e in particolar modo per Meta, che negli ultimi giorni ha annunciato il licenziamento di circa 11mila lavoratori, ovvero il 13 per cento della sua forza lavoro.