Nessuno è più stupido di Trudeau

Sassolini di Lehner

Va bene la solidarietà all’Ucraina, va bene la condanna di Vladimir Putin, ma l’atlantismo non dovrebbe essere mai sinonimo di ignoranza, stupidità, bischeraggine.

Il presidente Justin Trudeau e l’intero Parlamento canadese, in occasione della visita di Volodymyr Zelens’kyj, hanno applaudito in piedi un vegliardo ucraino (96 anni) rifugiatosi in Canada.

L’“eroe”, in realtà, è il famigerato nazista Jarosław Hunkę, feroce assassino di civili polacchi, russi ed ebrei appartenente alle Waffen Ss Galizien.

Una classe politica e un presidente, che passeranno alla Historia come l’idiozia al potere, hanno così confezionato un autogol che fa felice Putin e sputtana l’Occidente, regno non di Satana come dice Kirill, bensì del Dio dei cretini.

Aggiornato il 28 settembre 2023 alle ore 09:19:47