Nessuno tocchi la Schlein

Sassolini di Lehner

Io adoro la Schlein, garanzia incarnata dell’irrilevanza politica, morale, lessicale dei postcomunisti dei cattocomunisti.

Che nessuno tocchi Caino, pardon, Elly Schlein, l’assicurazione biblica, tesa a liberarci dal rischio “sinistri”.

Dopo l’epocale dichiarazione d’intenti, rivolta con parole povere ai lavoratori, ai disoccupati, ai sottoccupati, al proletariato ed al lumpenproletariat (“Bisogna abbracciare prospetti dinamici che esprimano paradigmi virtuali di impatto permeante e perifrastico”), il perfido Esecutivo Meloni, tranquillizzato dalla criptica eloquenza di Elly, ha assegnato per meriti speciali alla Schlein la supercazzola con scappellamento dorato a destra.

Aggiornato il 27 settembre 2023 alle ore 09:23:34