Sassolini di Lehner: sparano un’altra volta su Wojtyla

Sono agnostico militante, eternamente memore della breccia di Porta Pia, tuttavia, non mi garba, anzi mi disturba, che si citi una fonte improbabile (un criminale contiguo alla banda della Magliana), per sparare una seconda volta e, da morto, su Wojtyła.

Giovanni Paolo II trattato come papa Formoso, dunque, a riprova che la barbarie moderna non ha nulla da invidiare ai secoli bui. I mandanti, comunque, sono i soliti nipotini di Stalin, che non perdonano al papa polacco d’avere decisamente contribuito al disvelamento dell’imbroglio leninista ed al crollo del comunismo.

Solidarność, la classe operaia polacca e Wojtyla furono la miccia che fece esplodere la parte colonizzata del Vecchio Continente, liberandola dalla povertà, dal regime poliziesco, dallo sfruttamento, dall’annuale contributo in denaro al Pci, insomma dal nazional-imperialismo dei sovietici.

Credo che meritino gratitudine e rispetto.

Aggiornato il 15 aprile 2023 alle ore 10:02:10