Imprese a confronto su economia e sostenibilità

Si è svolta nella giornata di domenica 12 novembre a Rocca San Giovanni, in Abruzzo, l’assemblea annuale dell’Associazione Ascom-Abruzzo, la prima dopo l’emergenza sanitaria globale. Le imprese si sono incontrate per conoscersi, confrontarsi ed eventualmente collaborare per favorire la crescita comune. Questo, il leit motiv che ha caratterizzato l’assemblea annuale dell’associazione.

All’incontro, affollato, sono stati presenti i titolari di numerose piccole, medie e microimprese della regione, professionisti, amministratori comunali e regionali, il segretario generale della Camera di Commercio di Chieti, Paola Sabella, e circa 160 componenti dei vari direttivi di Ascom operanti nelle province di Chieti, Pescara e Teramo.

Un lungo confronto per affrontare vari argomenti, come l’innovazione in fatto di risparmio energetico, la rivoluzione fiscale in atto, l’importanza della programmazione della propria attività, la rivoluzione digitale e l’impresa 4.0, il check-up aziendale e i nuovi regolamenti europei in materia di privacy, ossia come tutelarsi e come proteggere dati personali e aziendali.

“Un momento importante che da sempre ci caratterizza. Non solo il resoconto dell’attività svolta in un anno, ma un incontro, con le imprese, per far comprendere come fare sempre meglio in questo lungo periodo di crisi e di continua evoluzione tecnologica, digitale e sociale”, ha ribadito, durante la relazione introduttiva, Angelo Allegrino, presidente di Ascom Abruzzo.  

Ai lavori ha partecipato anche Luciano D’Amico, candidato alla Presidenza della Regione Abruzzo, che ha dichiarato: “È stato molto utile e costruttivo partecipare a Lanciano all’assemblea di Ascom-Abruzzo. Le esigenze e le proposte degli operatori del commercio, del turismo e dei servizi non possono che risultare centrali nel pieno della fase di ascolto e di elaborazione del nostro programma”.

D’Amico ha ricordato che il grande cambiamento che investe l’economia internazionale e nazionale necessità di nuove sinergie, opportunità e sviluppo di una filiera dell’innovazione. Tra le tante tematiche trattate, particolarmente approfondita è stata quella relativa al rapporto tra le imprese e le organizzazioni d’impresa, rilanciando l’importanza di sviluppare un’azione sindacale per le imprese, l’opportunità di una cooperazione intelligente e nuove modalità di accesso ai mercati esteri e all’export.  

Presente anche Carlos Sorrentino, segretario nazionale della Confederazione Imprese Italia. “Sono stati approfonditi molti argomenti, il lavoro svolto dal governo regionale che, sin dal primo momento, ha intrapreso un percorso programmatico per sviluppare la regione. Il nostro impegno ha radici nella sostenibilità, nel recupero del suolo, su investimenti universitari con il corso di laurea sul diritto dell’ambiente, dell’energia e nell’autonomia energetica per diminuire il caro bollette, specie per le industrie”, ha ribadito il segretario Sorrentino.

Inoltre, il segretario della Confederazione Imprese Italia ha ricordato l’importanza delle opere infrastrutturali, soffermando l’attenzione sulla proposta, emersa durante l’assemblea, di costruzione del nuovo percorso sostenibile di Via Verde, la ciclovia che percorre uno dei tratti di costa più suggestivi dell’Adriatico, a pochi metri dal mare, immersi nella natura della Costa dei Trabocchi.

Un’infrastruttura dedicata alla mobilità sostenibile, a ciclisti e camminatori che, nei suoi circa 42 chilometri, offre loro testimonianze storiche e riserve naturali, ma anche la ricettività di hotel, campeggi, bed & breakfast e degli affascinanti ristoranti sui trabocchi.

Aggiornato il 14 novembre 2023 alle ore 12:32:51