Che cos’è il Pac?

Il Pac o piano di accumulo è una forma di investimento a sottoscrizione volontaria che può riguardare uno o più strumenti finanziari. L’Italia è da sempre uno dei Paesi al mondo in cui si risparmia di più. Ma siamo passati, ormai da diversi anni, dal libretto di risparmio della Posta a strumenti decisamente più evoluti come il Pac. Con il piano di accumulo il risparmiatore può infatti, attraverso piccoli versamenti periodici, investire in strumenti finanziari di diversa natura e con il tempo costruire il suo “salvadanaio”.

Così facendo si raggiungono due fondamentali obiettivi: allontanare la liquidità dall’incubo dell’inflazione e costruire un tesoretto che potrebbe esserci utile in futuro per i nostri progetti. Versando un piccolo importo mensile (ovviamente proporzionale alla propria disponibilità e capacità di risparmio) si possono sfruttare i particolari settori di investimento che possono generare ritorni interessanti e periodicamente “modificare il tiro” in base agli andamenti dei mercati. Per esempio, se in questo momento il mercato del settore farmaceutico, è in crescita dirotterò il mio accumulo in questo ambito; tra qualche anno sarà il momento di qualche Paese emergente, poi delle energie alternative e così via.

Tutti, ma proprio tutti, possono accedere al piano di accumulo; giovani, anziani, liberi professionisti, casalinghe, ognuno con la propria capacità e disponibilità. Il Pac infatti non è correlato al concetto di età o di professione ma è piuttosto è una forma mentale. Accumulo denaro per il mio futuro e per affrontare eventuali spese improvvise o inconvenienti di vario genere e lo faccio seguendo piccoli passi e costanza. Particolarmente comune è il piano di accumulo in favore di bambini.

Il genitore decide di versare delle somme mensili così da garantire per la maggiore età del figlio le somme necessarie che gli permetteranno di andare all’università e le scelte finanziarie su cui investire gli permetteranno di salvaguardare il suo capitale dall’inflazione e cercare percentuali di rendimento interessanti in grado di far crescere ulteriormente il portafoglio.

Aggiungo che costruire un piano di accumulo per un bambino oltre a essere efficiente sotto il profilo finanziario e funzionale alla sua crescita personale e professionale, rappresenta, a mio avviso, anche un grande valore etico e un valido insegnamento di vita: è con piccoli passi e con la costanza che si arriva lontano. Creiamo il nostro piano di accumulo e facciamolo facendoci consigliare al meglio da un buon consulente finanziario per ottimizzare al massimo il nostro progetto e le nostre strategie.