Salotto Tevere in festa

Nella splendida cornice di “Salotto Tevere”, all’altezza di Ponte Cestio, all’interno della manifestazione Lungo il Tevere… Roma (un fiume di Cultura) è andata in scena una serata ricca di ospiti per brindare all’apertura del salotto culturale, diretto dalla cantautrice e giornalista Giò Di Sarno. I festeggiamenti erano già partiti venerdì 17, sfidando pregiudizi e superstizioni, con la presentazione del libro di Massimo BenenatoSotto le stelle di Roma” e nell’occasione sono state proiettate alcune foto inedite del papà dello scrittore, il compianto attore Franco Franchi. Sabato18, invece, brindisi di apertura del Salotto in cui sono stati presentati una parte degli artisti che si esibiranno durante tutta la kermesse.

Ad aprire la serata la “padrona di casa” che si è esibita nei brani cult di Umiliani/Pasolini Il valzer della toppa e Bammenella di Raffaele Viviani, portando la teatralità verace sulle banchine del Tevere. Poi il microfono è passato alla giovane e talentuosa Valentina Galdì, volto noto a Lungo il Tevere… Roma, che da quest’anno porta avanti un nuovo progetto artistico assieme ad Adriano Di Benedetto e a Madame Vraimage dal titolo Tutto er cucuzzaro. Presenti anche Maurizio Carlini e Lorenza Bohuny, per annunciare il loro spettacolo Sonavo er contrabasso… cioè…me ce appoggiavo! (omaggio a Gigi Proietti). Ad allietare la serata per il numeroso pubblico anche lo straordinario Gianni Mauro, componente e autore storico dei Pandemonium, il quale ha recitato la poesia La prima volta che l’ho preso in cura, strappando risate intelligenti con l’ironia che lo contraddistingue.

L’attrice Eleonora Manara ha declamato Sono quella che sono di Jacques Prévert e la giovanissima Raffaella Carleo, vincitrice del Cantagiro 2021, ha incantato tutti con l’esibizione di Polline nell’aria. Prima del brindisi augurale, Giò Di Sarno ha ceduto la parola a Gianfranco Lacchi, l’ideatore di Morandiamo, spettacolo dedicato a Gianni Morandi, di cui è ufficiale imitatore e studioso, tanto da vincere una puntata di Tale e Quale Show su Rai Uno e collaborare con il suo beniamino nella trasmissione La bella e la bestia.

Una serata, quella di Salotto Tevere, ricca di ingredienti per tutti i palati. Tra gli altri, l’avvocato Antonella Sotira, presidente del Premio letterario Ius ArteLibri (il ponte della legalità), a cui sono affidati i mercoledì, e Claudio Sisto, editore della rivista “Mondo Sommerso”, presente tutti i lunedì nel salotto culturale.

Nella folla, poi, si aggirava con la solita aria schiva e sorniona l’ideatore della kermesse, Gianni Marsili (già produttore di Riccardo Cocciante, Claudio Baglioni, Renato Zero, Gianni Morandi e tanti altri) con l’aria di chi sa che la sua creatura è oramai diventata maggiorenne.

“Anche quest’anno l’organizzazione sarà programmaticamente all’insegna del massimo rispetto per il riposo notturno di chi abita vicino all’asse dei Lungotevere (la musica termina sempre a mezzanotte) e della consapevolezza ambientale: raccolta differenziata e coordinamento con l’Ama per l’attenta pulizia quotidiana. “Lungo il Tevere… Roma” vuole, infine, rappresentare una positiva e creativa alternativa alla movida notturna romana – ha conferma l’organizzatore, Lorenzo Marsili – il nostro obiettivo è valorizzare il Tevere, curandone l’ambiente e sfruttandone le potenzialità sociali e culturali. Siamo orgogliosi di offrire ancora una volta a Roma un’occasione di intrattenimento serale estivo di qualità, all’insegna della sicurezza, del rispetto dell’ambiente e dei diritti degli abitanti del centro storico”.

Ed ecco nel dettaglio cosa offrirà “Lungo il Tevere… Roma”: 11 punti Food & Beverage con macroaree caratterizzate da un’offerta gastronomica internazionale (romana, spagnola, messicana, etnica); 50 stand artigianali, anche qui con un’offerta locale e internazionale; 10 stand associativi legati all’ambiente, alla cultura, alla letteratura, alla musica. Nel contesto, molte associazioni si occupano attivamente di tutela ambientale e animale: adozione dei cani, pulizia e cura del nostro habitat (Nuova Agropoli). Altre associazioni si occupano di musica jazz e di cinema.

Lungo il Tevere… Roma è fino al 28 agosto, tutti i giorni dalle 19 alle 2 con stop della musica alle 24 (qui tutte le informazioni).

(*) Foto di Marco Nardo. In alto, Giò Di Sarno con Gianni Mauro. Al centro, Giò Di Sarno e Gianni Marsili