“Expensive chat”, pagare per leggere

Paghereste per scrivere in una chat? È questa la nuova sfida online di un giovane imprenditore olandese, Marc Köhlbrugge, che ha creato “Expensive chat”, ovvero la chat dove per ogni parola scritta bisogna pagare un cent. Per Köhlbrugge si tratta di un esperimento sociale per vedere cosa succede quando gli utenti devono pagare per ogni messaggio inviato, quando bisogna quindi soppesare bene ogni singola parola. Come ai tempi degli sms, prima dell’arrivo di Whatsapp, quando i 160 caratteri disponibili facevano ingegnare i malcapitati utenti che dovevano creare conversazioni convincenti spendendo il meno possibile.

Al momento sono già stati spesi quasi 400 dollari da una serie di utenti e non è difficile contarne anche più di cento collegati in contemporanea. Coloro che hanno speso di più saranno mostrati in una classifica nella parte alta del sito. La piattaforma è più ricca di pubblicità che di messaggi veri e propri, ma siamo soltanto all’inizio. I soldi raccolti, per il momento, vanno unicamente al creatore di questa piattaforma, anche se non si esclude che in futuro si possa ampliare il progetto coinvolgendo delle personalità dello spettacolo. Una sorta di raccolta fondi in sostanza: vuoi chattare con il tuo artista preferito? Nessun problema, 10 dollari a messaggio. Il ricavato verrebbe poi destinato in beneficenza. Un progetto solidale a lungo termine, quindi. Peccato però che nell’attesa i soldi raccolti vengano intascati unicamente da Köhlbrugge, considerato da molti un geniale imprenditore, ma anche un simpatico furbacchione.