Ciclone Idai: Croce rossa, appello fondi per aiuti Mozambico

La tragedia del Mozambico commuove il mondo. Secondo le ultime notizie, a causa del ciclone Idai, gli sfollati sarebbero 400mila. Questo dato fa temere alla Federazione internazionale delle società della Croce rossa e della Mezzaluna rossa (Ifcr) che la reale entità della “catastrofe umanitaria” possa richiedere diversi giorni per essere compresa fino in fondo. L’Ifcr e la Croce rossa, che si sono mobilitate per prestare soccorso, hanno lanciato un appello urgente da dieci milioni di franchi (circa 8,8 milioni di euro) per sostenere circa 75mila persone tra le più colpite nel Mozambico centrale. In una nota si legge che “l’appello dà priorità agli aiuti nei settori dell’allestimento di rifugi, dell’acqua e dei servizi igienico-sanitari”.

Jamie LeSueur della Ifrc sostiene che “gran parte di Beira è stata danneggiata. Interi villaggi e città sono stati completamente allagati. I soccorritori si stanno affannando per mettere in salvo le persone intrappolate sui tetti e sugli alberi. Molte famiglie hanno perso tutto”.  Ifcr teme “che il numero di persone colpite e il numero di persone che hanno perso la vita possano aumentare”. Frattanto, anche il Comitato internazionale della Croce Rossa (Cicr) è presente nell’area colpita.