Lampedusa: nella notte sbarcano altri 57 migranti

Stanotte a Lampedusa è avvenuto un nuovo sbarco di migranti. Sono partiti dalla Libia, 57 uomini e una donna. Provengono da Marocco, Algeria, Siria, Libia, Gambia e Bangladesh. L’imbarcazione è stata avvistata davanti alle coste dell’isola dalla Guardia di finanza e dalla Capitaneria di porto. Due motovedette hanno “scortato” i migranti fino alla banchina.

La barca ha effettuato la traversata dalla Libia in una giornata carica di polemiche per le accuse della Ong tedesca Sea Watch alla Marina militare italiana, che non sarebbe intervenuta per soccorrere un gommone in procinto di affondare e con alcuni dei migranti già in mare, nonostante la nave Bettica fosse a poche miglia di distanza.

La Marina ha respinto le accuse sostenendo che la nave si trovava a 80 chilometri di distanza e l’elicottero che ha fatto alzare in volo ha documentato dall’alto il recupero dei naufraghi da parte di una motovedetta della Guardia costiera libica.

Ieri dalla Libia sono partite diverse imbarcazioni. Sarebbero almeno cinque quelle di cui si ha notizia. Tre delle quali raggiunte proprio dai libici.  Con la conseguenza che circa 280 persone sarebbero state riportate indietro. Questa decisione ha provocato le proteste dell’Organizzazione per le migrazioni dell’Onu e di Medici senza frontiere, poichè in Libia è in corso una guerra. Ergo, non può essere considerata “porto sicuro”.