8 marzo, sciopero generale: disagi nei trasporti

Oggi è una giornata segnata dalle agitazioni di numerose sigle sindacali. Nel giorno della Festa della donna, sono colpiti, soprattutto, i trasporti. Si accusano disagi per le ferrovie, per il trasporto locale, i taxi e i traghetti. In diversi settori è in atto uno sciopero generale. Possibili disagi sono previsti per il servizio sanitario nazionale. Probabili difficoltà anche nelle città principali come Roma, Torino e Napoli. L’Anas incrocia le braccia per un’intera giornata. Fermi anche i taxi dalle 8 alle 22. Previsti disagi anche per quanto riguarda i collegamenti marittimi nelle isole maggiori che si fermano un’ora prima delle partenze.

Per quanto riguarda il settore aereo sono previste quattro ore di sciopero (dalle 10 alle 14) del personale navigante di cabina all’aeroporto milanese di Malpensa, mentre dalle 14 alle 18 è previsto lo stop di piloti, assistenti di volo e personale di terra del gruppo Alitalia Sai e Cityliner. Dalle 11 alle 15, invece, si ferma il personale Airitaly.

La mobilitazione di oggi coincide con l’8 marzo. La Cgil ha indetto una manifestazione di piazza per ribadire i temi politici portati avanti dal sindacato sulla questione di genere. Alla giornata di mobilitazione si unirà anche lo sciopero di 24 ore indetto dal movimento femminista “Non una di meno” che chiede a tutte le lavoratrici e i lavoratori impiegati in attività lavorative e di cura, di “incrociare le braccia” e scioperare “dal lavoro, dai consumi e dai generi”.

Oggi è una giornata segnata dalle agitazioni di numerose sigle sindacali. Nel giorno della Festa della donna, sono colpiti, soprattutto, i trasporti. Si accusano disagi per le ferrovie, per il trasporto locale, i taxi e i traghetti. In diversi settori è in atto uno sciopero generale. Possibili disagi sono previsti per il servizio sanitario nazionale. Probabili difficoltà anche nelle città principali come Roma, Torino e Napoli. L’Anas incrocia le braccia per un’intera giornata. Fermi anche i taxi dalle 8 alle 22. Previsti disagi anche per quanto riguarda i collegamenti marittimi nelle isole maggiori che si fermano un’ora prima delle partenze.

Per quanto riguarda il settore aereo sono previste quattro ore di sciopero (dalle 10 alle 14) del personale navigante di cabina all’aeroporto milanese di Malpensa, mentre dalle 14 alle 18 è previsto lo stop di piloti, assistenti di volo e personale di terra del gruppo Alitalia Sai e Cityliner. Dalle 11 alle 15, invece, si ferma il personale Airitaly.

La mobilitazione di oggi coincide con l’8 marzo. La Cgil ha indetto una manifestazione di piazza per ribadire i temi politici portati avanti dal sindacato sulla questione di genere. Alla giornata di mobilitazione si unirà anche lo sciopero di 24 ore indetto dal movimento femminista “Non una di meno” che chiede a tutte le lavoratrici e i lavoratori impiegati in attività lavorative e di cura, di “incrociare le braccia” e scioperare “dal lavoro, dai consumi e dai generi”.