Centrodestra, Fedriga: “La coalizione deve rimanere compatta”

Massimiliano Fedriga è convinto che ci siano i margini per ricostruire la coalizione. “Non vedo maretta all’interno del centrodestra. Penso che il centrodestra si debba riassettare, su questo non c’è dubbio”. Il presidente leghista del Friuli-Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni ha parlato con i giornalisti, a margine della cerimonia alla foiba di Basovizza, in occasione del Giorno del ricordo. “Penso però – ha aggiunto – che la forza della coalizione debba rimanere compatta, progettando non solo un cartello elettorale, ma progettando il governo del Paese. Penso che la politica oggi debba essere in grado di guardare un po’ più in là della scadenza elettorale, dobbiamo guardare a un’offerta politica seria per il Paese e su questo il centro destra deve fare un ragionamento”.

Intanto, un altro presidente leghista, il governatore della Lombardia Attilio Fontana, crede che “qualunque proposta possa essere presa positivamente, l’unica condizione di fondo è quella che il centrodestra debba rimanere unito. Poi sulle metodologie e le modalità se ne discuterà”. Nel corso di un’intervista a RaiNews24, Fontana ha parlato anche della proposta lanciata dal leader Matteo Salvini. Vale a dire la federazione del centrodestra in stile Partito repubblicano americano. “Il centrodestra – ha proseguito Fontana – ha dimostrato di essere nelle condizioni di governare bene questo Paese e credo che il modello Lombardia sia un esempio che può essere esteso in tutto il Paese perché qui il centrodestra funziona, in tutti questi anni ha governato in maniera coesa e non ci sono fibrillazioni”.