L’emergenza senza l’emergenza per truffare meglio gli italiani

Siamo nello stato d’emergenza senza emergenza, il capo dell’opposizione viene mandato a processo dalla sua ex maggioranza, si secretano i verbali - inesistenti - dai quali nascerebbe lo stato d’emergenza.

Si fa ricorrente e ripetuto utilizzo della giustizia (ingiustizia) a fini politici. I giudici politicizzati si muovono per affossare chi è stato eletto dalla maggioranza degli italiani. Impazza l’immigrazione clandestina contagiata. Il falso e l’ingiusto la fanno da padrone, la verità e la giustizia sono soffocate dalla melma del Governo dell’ineletto Giuseppe Conte

Sergio Mattarella approva il Paese a sua immagine e somiglianza: distrutto. Cancellata ogni regola democratica. Gli italiani osservano. Si evitano come la peste le elezioni perché gli italiani voteranno a destra e si lavora alacremente alla stesura della legge elettorale maggiormente in grado di fregare e truffare gli italiani mantenendo tutto così come è, cioè lo sfacelo del Paese. Ottimo lavoro, bravi tutti, un encomio particolare al nostro Presidente.