Rimpasto di governo: Fontana agli Affari Ue, Alessandra Locatelli alla Famiglia

Il governo gialloverde affronta il suo primo mini-rimpasto di governo. Ora è ufficiale. Lorenzo Fontana, dal ministero della Famiglia e Disabilità approda a quello degli Affari europei. Occuperà la poltrona di Paolo Savona, divenuto presidente della Consob. Dunque, il premier Giuseppe Conte ha detto “Sì” alla proposta leghista.

La deputata del Carroccio Alessandra Locatelli, vicesindaca di Como, arriverà al posto di Fontana al dicastero per la Famiglia. Proprio lo scorso anno la Locatelli aveva appoggiato l’iniziativa promossa dai colleghi Grimoldi e Zoffili per la rimozione dei ritratti del presidente Mattarella dagli uffici comunali del comasco. E un paio di anni fa aveva sostenuto il diniego di donare cibo ai clochard nella sua città. In buona sostanza, un curriculum politico all’insegna della solidarietà e del rispetto delle istituzioni. Ma tant’è. I due ministri giureranno oggi al Quirinale alle 18.

“Se così fosse, sono molto contento. Ringrazio chi ha fatto il mio nome”.  Lo ha detto Fontana, rispondendo ai giornalisti a margine di una conferenza stampa.

Conte ha detto che “si tratta di uno spostamento e dell’acquisizione di un nuovo ministro nella compagine governativa. Così completiamo l’assetto e potremo proseguire l’attività di governo. Oggi ci sono due nuovi ministri. Siamo d’accordo con il presidente della Repubblica. Sono ben lieto di accettare la proposta di Salvini per Lorenzo Fontana ministro per gli affari Ue”.