Salvini: “Roma merita di più. Pronti a governare la capitale”

I mille giorni di Virginia Raggi alla guida della capitale raccontano il bilancio di un fallimento amministrativo. Dai trasporti ai rifiuti, dall’urbanistica alle opere pubbliche, dalle municipalizzate al decoro fino alle infrastrutture. Il ritardo della giunta pentastellata è molto grave. Inoltre, da quattro mesi manca l’assessore all’Ambiente.  Matteo Salvini ne approfitta per “celebrare” il compleanno grillino. “Siamo pronti – attacca –a presentare un programma alternativo per la capitale. A Roma ci sono problemi drammatici che non nascono negli ultimi tre anni ma sono figli di fallimenti di decenni.  La città merita di più e ci saremmo aspettati risultati migliori dall’attuale giunta, che invece nega perfino il taser ai vigili come previsto dal decreto Sicurezza”.

Per il ministro dell’Interno, l’obiettivo del piano per Roma “è rilanciare la città e confermare nella capitale il buon governo della Lega”. È lo stesso vicepremier ad annunciare l’assalto al Campidoglio, sottolineando che, da ministro, continuerà “a lavorare come ho fatto nell’ultimo anno per la città. Con i fondi del decreto sicurezza Roma ha ottenuto 9,53 milioni dal 2018 al 2020 e con scuole sicure ha beneficiato di oltre 724mila euro. In aumento anche il numero delle forze di polizia e quello del personale delle forze armate”.

La Raggi, in un post su Facebook, sostiene che “gli incapaci siano quelli che hanno speso centinaia di milioni di euro per costruire le Vele di Calatrava e abbandonarle lì, o che hanno consentito ai Casamonica e agli Spada di mangiarsi Roma e si giravano dall’altra parte. Oppure ancora che hanno consentito a Parentopoli in Ama e Atac, di devastare le casse e le risorse di queste società lasciandole con miliardi di euro di debiti”.

La prima cittadina rivendica la bontà della sua azione di governo della città. “Credo in tutta onestà – scrive sul social network – che noi in realtà siamo capaci: abbiamo trovato in tre anni oltre un miliardo di euro che stiamo già investendo nella nostra città. Si vedono i cantieri per il rifacimento delle strade, stiamo iniziando a recuperare e riparare e ristrutturare le nostre scuole, gli asili nido che per anni sono stati ignorati, stiamo acquistando i bus: recuperare e riparare e ristrutturare le nostre scuole, gli asili nido che per anni sono stati ignorati, stiamo acquistando i bus. Credo che sarebbe opportuno un cambio di prospettiva”.