Innovazione per l’agricoltura del domani

Il 19 marzo prenderà il via una importante iniziativa per le scuole secondarie d’Italia. Da Cerignola, con il Liceo Scientifico Albert Einstein, partirà un “Percorso Informativo/Formativo”, con relativa certificazione, che sarà rivolto alla Formazione di Giovani sul tema della “Difesa del clima e dell’ambiente”.

Penuria, Sicurezza, tracciabilità e Sostenibilità alimentare” sarà il tema che verrà trattato dall’ingegnere Franz Martinelli, membro del Comitato Scientifico e Didattico di un corso di laurea della Università Lumsa, presidente Incoming Rotary club Roma Cassia, presidente della Commissione nazionale del Centro della Pace e della Sostenibilità climatica, ambientale ed Energetica (Cpscae) e Presidente di Gi & Me Association.

Nel corso del seminario, “Quale futuro per il nostro pianeta?”, che si svolgerà tramite piattaforma digitale, Franz Martinelli argomenterà sulle innovazioni in ambito alimentare, dedicando attenzione alla qualità e tracciabilità degli alimenti che sono la pietra miliare delle politiche sulla sicurezza alimentare, concepita per rendere trasparente la scelta dei cibi. Lo scopo è anche quello di fornire ai consumatori informazioni accurate sui prodotti, affinché si possano effettuare scelte consapevoli ma, soprattutto, garantire la circolazione di alimenti sani e salubri grazie alla possibilità di ricostruire l’intero percorso dei prodotti, dalla materia prima al consumatore finale e per poter gestire tempestivamente i prodotti considerati a rischio.

I numerosi progetti di Gi & Me Association legati alla promozione e diffusione dei cereali autoctoni del Mediterraneo e dei prodotti lavorati, come pasta e pane, ha consentito all’Associazione di comprendere l’importanza di raccordare tutti i componenti della filiera alimentare, che sono coinvolti nel sistema di tracciabilità, ovvero dalla raccolta del prodotto, passando attraverso trasformatori e distributori, fino all’anello finale: il consumatore. Ciascun passaggio, da un componente all’altro, deve vedere la registrazione degli alimenti o dei prodotti in ingresso, consentendo all’azienda che commercializza il prodotto completo di poter risalire alle materie prime di origine.

L’azienda che commercializza il prodotto acquistato dal consumatore è agevolata dalla creazione di codici distintivi per ciascun lotto di produzione, che viene immesso sul mercato, con le informazioni sulla data di produzione e sugli ingredienti utilizzati e con la registrazione dell’assegnazione di ciascun lotto ai distributori finali, come i supermercati. In questo modo, nel caso in cui i lotti di produzione dovessero essere ritirati dal mercato a causa di questioni legate alla sicurezza o alla qualità, il ritiro potrà essere quanto più tempestivo ed efficace possibile. Per permettere l’avvio e la diffusione di tali attività lungo tutta la filiera alimentare, è importante sostenere una formazione altamente specializzata in tema di food e sostenibilità. Esperti su ricerca e sviluppo, professionisti per la progettazione e gestione dei servizi nei processi d’innovazione d’impresa, esperti di innovazione strategica in ambito alimentare, consulenti presso soggetti pubblici e imprese private, attraverso tale formazione saranno i protagonisti dell’agricoltura del domani. La formazione risulta particolarmente importante anche per gli imprenditori del mondo del food, che nel futuro dovranno lavorare con modelli di sostenibilità, innovazione e tracciabilità.