Apple: intesa con Samsung sui contenuti tv

Apple ha siglato un accordo con Samsung per portere i contenuti audiovisivi della Mela sui nuovi televisori “smart” dell'azienda coreana, prima produttrice al mondo di tv. In base all'intesa, a partire dalla prossima primavera i televisori Samsung avranno a bordo l’applicazione di iTunes con cui i clienti Apple potranno guardare film e serie direttamente sullo schermo del salotto senza bisogno del dispositivo apposito, l'Apple Tv. L'accordo, che presumibilmente sarà seguito da ulteriori partnership con altri produttori di televisori, è un segnale dello spostamento di Apple - in difficoltà nelle vendite di iPhone soprattutto in Cina - dai dispositivi ai servizi. In questo settore l'azienda guidata da Tim Cook offre, accanto all'archiviazione sul cloud, l’accesso a musica, film e telefilm.

Il segmento dei contenuti audiovisivi, già presidiato da realtà come Netflix e Amazon, è quello in cui la compagnia di Cupertino ha investito - secondo il Wall Street Journal - un miliardo di dollari nel 2018. Nel giugno scorso la compagnia ha annunciato una partnership pluriennale con Oprah Winfrey, vera icona della tv americana. Nello stesso mese ha commissionato diverse serie per bambini ai creatori di “Sesame Street”. Tra le altre produzioni previste per il 2019 ci sono una riedizione in 10 episodi della serie “Amazing Stories”, un adattamento della serie francese “Calls” e due serie drammatiche affidate a registi di peso: Damien Chazelle (“LaLa Land”) e M. Night Shyamalan (“Il sesto senso”). Di peso sono anche alcune attrici, come Reese Witherspoon e Jennifer Aniston, ingaggiate per una serie sul mondo dei presentatori tv.