Changʼe-4, sonda cinese sul lato oscuro della Luna

L’atterraggio della sonda cinese è avvenuto “con successo”. Chang’e-4 è atterrata sul lato oscuro della Luna alle 10.26 locali (3.26 in Italia). È quanto ha ufficializzato la stampa cinese, a proposito della missione iniziata il 7 dicembre. Chang’e-4 è entrata in orbita lunare il 12 dicembre, per poi portarsi in un’orbita polare ellittica e provare le comunicazioni con la Terra tramite. L’obiettivo scientifico dichiarato era l’approdo alla faccia nascosta della Luna, per studiarne la topografia e la composizione mineralogica. Si tratta di un risultato senza precedenti. La sonda cinese ha già scattato la prima foto inviata al satellite Queqiao.

A bordo della missione la tecnologia europea, grazie alle strumentazioni realizzate da Olanda, Germania e Svezia. Secondo quanto ha riferito l’agenzia di stampa cinese Xinhua, Chang’e-4 porta sulla Luna anche una mini biosfera con semi di patata e Arabidopsis, una pianta da fiore e uova del baco da seta, per testarne la coltivazione. È un esperimento progettato da 28 università cinesi. In realtà, in precedenza sulla Luna c’era stata un’altra sonda cinese, Chang’e-3. L’ultima volta che vennero riportati sulla Terra campioni di Luna era il 1976: la sonda era la sovietica Luna 24.