Tesla: nuovo grave incidente, un morto in Svizzera

Un nuovo incidente a bordo di Tesla: la vettura è finita contro il guardrail e ha preso fuoco. Il conducente, un uomo tedesco di 48 anni, è morto. L’incidente è avvenuto nel sud della Svizzera e le autorità locali stanno indagando. La notizia arriva in una giornata già nera per Tesla in Borsa: i titoli sono in calo i oltre il 3,8 per cento dopo le perplessità espresse da Morgan Stanley sulla redditività della società e le indiscrezioni su un possibile stop temporaneo della produzione del Model 3 per risolvere alcuni problemi alla catena di montaggio dello stabilimento che le produce. Sull’incidente in Svizzera i dettagli sono ancora pochi e la polizia non si sbilancia. Tesla si dice “molto dispiaciuta” per l’accaduto e assicura una sua piena collaborazione quando avrà ricevuto i dati dell’auto e quindi stabilito esattamente la dinamica dell’accaduto.

“Sembra un incidente legato all’alta velocità” dice il colosso delle auto elettriche in una nota. Per Tesla si tratta di una nuova grana. Solo nei giorni scorsi una delle sue vetture è rimasta coinvolta in un incidente in Utah, andando a finire contro un mezzo dei pompieri. La conducente ha riferito alle autorità che l’auto era in modalità “Autopilot” al momento dell’incidente. La scorsa settimana inoltre un’altra Tesla ha preso fuoco dopo essere finita contro un muro in Florida, causando la morte di due persone. L’attenzione attirata dagli incidenti che hanno coinvolto vetture Tesla ha suscitato le ire di Elon Musk, il miliardario visionario alla guida della casa automobilistica. ‘‘Un incidente di Tesla che ha portato a una caviglia rotta - twitta riferendosi al caso dello Utah - è sulle prime pagine mentre le 40mila persone che muoiono ogni anno in incidenti stradali solo negli Stati Uniti non ricevono alcuna copertura mediatica”.