Liz Truss è la nuova premier britannica

Ministro degli Esteri in carica, 47 anni e idee chiare: “Attueremo il programma per il nostro Paese. E farò in modo di utilizzare i fantastici talenti del nostro Partito Conservatore”. La Gran Bretagna ha un nuovo premier: Liz Truss. La neo-leader dei Tory al ballottaggio delle primarie ha superato Rishi Sunak, ex cancelliere dello Scacchiere e da domani subentrerà a Boris Johnson, a cui ha ricordato: “Hai portato a compimento la Brexit, hai realizzato la campagna vaccinale contro il Covid, hai distrutto Jeremy Corbyn e hai affrontato Vladimir Putin”.

Truss – terza donna a installarsi a Downing Street dopo Margaret Thatcher e Theresa May – ha sottolineato che lancerà un “piano audace” in relazione al taglio delle tasse e che lavorerà per solidificare l’economia del Paese dopo quanto accaduto con la pandemia da Covid. Allo stesso tempo, ha precisato che si occuperà della crisi energetica nel Regno Unito e del Servizio sanitario nazionale, oltre a giurare: “Assicureremo una grande vittoria al Partito Conservatore nel 2024”.

Boris Johnson, a sua volta, ha auspicato che tutto il Partito Conservatore possa riunirsi “al 100 per cento” intorno a Truss e ha puntualizzato: “So che ha il piano giusto per affrontare la crisi del carovita, per riunificare il partito e per continuare nel grande lavoro per il levelling up (ridurre squilibri tra gruppi sociali)”. Inoltre, Johnson si è detto “orgoglioso di aver servito per tre anni il Regno come leader del Partito Conservatore, conquistato la più ampia maggioranza parlamentare da decenni, portato a compimento la Brexit, sovrinteso alla più rapida campagna di vaccini in Europa e garantito il sostegno vitale all’Ucraina”.

Congratulazioni a Liz Truss sono arrivate pure da Giorgia Meloni: “I Tory sono tra i fondatori della famiglia dei Conservatori europei, che mi onoro di presiedere. Sono certa che, insieme a lei, sarà possibile rafforzare la nostra già consolidata collaborazione politica e culturale”.