Trump riparte veloce

Donald Trump è risultato negativo al test del Covid. L’annuncio è del medico della Casa Bianca e arriva nel momento in cui il presidente americano si sta per imbarcare sull’Air Force One per riprendere la campagna elettorale, diretto in Florida.

 “Il presidente - ha affermato Sean Conley - è risultato negativo per più giorni consecutivi e non è contagioso”. È il via libera per lo sprint finale in cui Trump, a 22 giorni dal voto, tenterà di recuperare lo svantaggio accumulato nei confronti di Joe Biden.

“I lockdown stanno uccidendo i Paesi in tutto il mondo. La cura non può essere peggiore del problema”, il primo tweet di The Donald dopo la notizia della sua guarigione. Poche ore prima, sempre su Twitter, aveva ammonito il Vecchio Continente alle prese con una severa seconda ondata di contagi: “C’è un forte balzo della piaga cinese in Europa ed in altri Paesi che le fake news indicavano come un esempio perché stavano facendo bene...”, la stoccata del presidente americano. “Siate forti e vigili, il virus farà il suo corso. Vaccini e cure stanno arrivando rapidamente”, il rassicurante appello del presidente agli americani. Del resto lo stesso presidente è già tornato in campo a meno di due settimane dall’annuncio della sua positività. E dopo lo show di sabato dal balcone della Casa Bianca, vuole ora imprimere un’accelerazione alla sua campagna elettorale.

Dopo la Florida, Stato chiave che è anche diventato la sua seconda casa, proseguirà nelle prossime ore in Pennsylvania e mercoledì in Iowa, con una tabella di marcia che il presidente vuole serrata, per recuperare il tempo perduto. “Voglio un comizio al giorno in posti diversi ogni giorno, fino al voto”, le indicazioni ai suoi. Intanto il manager della campagna, Bill Stepien, è anche lui tornato al suo posto dopo appena dieci giorni dalla notizia del contagio.

Trump sembra dunque andare avanti per la sua strada come un treno e prima di imbarcarsi di nuovo sull’Air Force One scatena la solita tempesta di tweet, che piovono a decine solo nella mattinata. Non solo quello in cui invita i senatori repubblicani ad accelerare i tempi per la conferma della nomina alla Corte Suprema della giudice Amy Coney Barrett, rimproverandoli per non andare abbastanza velocemente.

Joe Biden sembra mantenere invece una certa calma che alcuni democratici giudicano eccessiva, ma altri vedono invece come la migliore arma per contrastare The Donald.