Iran: “Impossibile uno scambio di petroliere con il Regno Unito”

Per l’Iran uno scambio di petroliere con il Regno Unito è “impossibile”. È quanto ha scritto su Twitter l’ambasciatore di Teheran a Londra, Hamid Baeidinejad, dopo che il nuovo ministro degli Esteri britannico Dominic Raab aveva già escluso questa eventualità.

“Impossibile proporre un quid pro quo o un baratto delle navi del Regno Unito e iraniana, come suggeriscono alcuni media britannici. Il Regno Unito ha sequestrato illegalmente la nave che trasportava petrolio iraniano mentre la nave britannica è stata sequestrata per violazione di alcuni regolamenti chiave di sicurezza nello Stretto di Hormuz”, ha scritto l’ambasciatore sul suo profilo Twitter.

Intanto, l’Iran ha sottoscritto con la Russia un accordo di cooperazione nel settore della difesa navale. L’intesa è stata siglata dai rispettivi comandanti della Marina militare, il contrammiraglio iraniano Hossein Khanzadi e l’ammiraglio russo Nikolai Yevmenov, durante una visita del comandante di Teheran in Russia per partecipare alla cerimonia della giornata della Marina di Mosca.

Nei colloqui entrambe le parti hanno sottolineato la necessità di mantenere la sicurezza nel Mar Caspio attraverso lo sforzo comune di tutti gli Stati litoranei. Khanzadi ha poi annunciato esercitazioni navali congiunte con Mosca nei prossimi mesi nell’Oceano Indiano, nel Mar Arabico, nello Stretto di Hormuz e nel Golfo Persico.