Asse Italia-Brasile su infrastrutture e settore tecnologico

L’obiettivo è creare un asse che interessi il pubblico e il privato. Una cooperazione imprenditoriale che leghi Italia e Brasile. È questo il succo dell’intervento di Nunzio Bevilacqua, giurista d’impresa ed esperto economico internazionale, al termine dell’incontro avvenuto in Brasile, a San Paolo, che è stato organizzato da Mario Garnero, presidente di Brasilinvest.

Nel corso dell’appuntamento – al quale ha preso parte l’azienda italiana Topnetwork – sono venute a galla tematiche legate alla necessità, in un periodo caratterizzato dalla pandemia Covid-19, di portare avanti una sinergia su settori economici come quello tecnologico e quello delle infrastrutture.

Bevilacqua ha detto che l‘incontro “sembra aver ricevuto, al massimo livello, una disponibilità da parte del Brasile ad un’apertura, nei confronti dell’Italia, frutto di un nuovo corso economico impresso al Brasile fatto di grandi investimenti e caratterizzato da efficienza, modernizzazione e sostenibilità”.

Garnero, secondo il proprio punto di vista, ha ritenuto imprescindibile per il Brasile di domani, “una selezione dei migliori partner da un punto di vista globale e in questa visione l’Italia potrebbe svolgere un ruolo di primo piano, sia per le competenze imprenditoriali che per la fiducia di cui godono le eccellenze del made in Italy”.