Fondo Conoscenza: la Formazione per una economia sostenibile

Si è tenuto a Roma, il 14 ottobre, un web seminar promosso da Fondo Conoscenza, fondo interprofessionale per la formazione finanziata, dal titolo “La formazione per rilanciare le imprese italiane”. Sono intervenuti il dottore Giuseppe Cacopardi, come moderatore, in passato direttore generale del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali oltre che del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Raffaele Modica, direttore di Fondo Conoscenza e il presidente Concetto Parisi. Come esperti hanno dato il loro contributo Salvatore Suriano, direttore generale del consorzio Renoils Italia, l’avvocato Lorenzo Fantini, giuslavorista, esperto in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro che è intervenuto sul tema “Regolamentazione della formazione in presenza e in videoconferenza nel periodo emergenziale, la disciplina della formazione (quando e come si può fare) e la garanzia dell'efficacia delle attività”, anche rispondendo a domande di attualità e di interesse comune, pervenute dagli ascoltatori collegati.

Nella sua introduzione il dottor Giuseppe Cacopardi ha illustrato gli ultimi dati economici a livello europeo che vedono il nostro Paese agli ultimi posti, con una profonda e difficile crisi economica che colpisce i lavoratori e le lavoratrici, oltre a ricordare il negativo andamento dei settori economici con un forte ribasso per industria e costruzioni, rispetto alle stime di inizio anno. Il dato più preoccupante è certamente quello dei livelli occupazionali, con il conseguente ricorso alla Cig che, negli ultimi mesi, ha colpito larghe fasce di lavoratori e lavoratrici.

Il direttore Raffaele Modica ha illustrato gli obiettivi conseguiti da Fondo Conoscenza dall’avvio delle sue attività, nel corso degli ultimi due anni, che ha visto una crescita continua e consistente di imprese aderenti nei piani finanziati. Le tematiche oggetto dei percorsi formativi che sono stati presentati per la richiesta di finanziamento sono stati coerenti con le priorità individuate nell’avviso 2020 che, peraltro, saranno riproposte nel 2021, con un finanziamento certamente superiore, stando ai dati in possesso. In particolare, il tema “salute e sicurezza sui luoghi di lavoro” continua a suscitare un grande interesse da parte delle imprese aderenti, anche ponendo una grande attenzione all’emergenza Covid. Analogamente, si sta diffondendo una cultura aziendale molto attenta al benessere dei dipendenti, come il tema del welfare aziendale e soprattutto, lo smart working che, come ha ricordato Patrizia Baratto, presidente della commissione Parti sociali di Fondo Conoscenza, ha investito e tuttora investe una popolazione di diversi milioni di lavoratori, con problematiche del tutto nuove che occorre approfondire sull’organizzazione dei tempi di vita e di lavoro.

Anche il tema sostenibilità ambientale è stato approfondito nel corso dell’evento con l’intervento di Salvatore Suriano, direttore generale del consorzio Renoils, che si occupa di recupero degli olii esausti e presentando la mission del Consorzio, si è soffermato sull’importanza di una economia sostenibile con le pratiche del riciclo che, nel caso specifico, viene utilizzato per produrre biodiesel.

Il presidente Concetto Parisi, nel suo intervento finale, ha voluto risaltare il ruolo che Fondo Conoscenza svolge per supportare le imprese aderenti ad affrontare la crisi, finanziando piani formativi che abbiamo la principale finalità di riqualificare la forza lavoro e sostenere la competitività delle imprese, in un momento come l’attuale, di grandi difficoltà per lavoratori e loro famiglie. Infine, sono intervenute due realtà imprenditoriali che hanno svolto piani formativi finanziati da Fondo Conoscenza, come testimonial, al fine di illustrare in dettaglio, i vantaggi e i risultati conseguiti nella realizzazione di tali piani.