La British Airways lascia tutti a terra

Allarme rosso negli aeroporti di Londra e in tutti gli scali britannici e internazionali compresi nelle rotte di British Airways. Quasi il 100 per cento dei voli, infatti, sono stati annullati in seguito allo sciopero, indetto per lunedì e martedì, dei suoi 4300 piloti. Lo riportano i media britannici.

L’agitazione, scattata alla mezzanotte e promossa dal sindacato autonomo di categoria Balpa, è la conseguenza del mancato accordo, ad oggi, in una lunga vertenza sui salari.

I piloti hanno respinto l’offerta di aumenti dell’11,5 per cento in 3 anni, ritenendolo inadeguato rispetto all’impennata dei profitti messa a segno dalla compagnia dopo il superamento della crisi degli anni scorsi.

Il vertice aziendale ha insistito, ancora nelle ultime ore, sulla disponibilità a riaprire il tavolo, pur rivendicando il trattamento economico dei suoi piloti come uno dei migliori a livello mondiale. La Balpa ha dal canto suo espresso “enorme frustrazione” verso il management.