Emmy Awards 2021, “The Crown” è la miglior serie drammatica

La serie sulla famiglia reale britannica ha fatto il pieno di Emmy. A Ted Lasso il premio commedia, mentre La regina degli scacchi è la miglior miniserie. La 73esima edizione dei più importanti riconoscimenti del piccolo schermo, si è svolta a Los Angeles con un gala con capienza ridotta a causa della pandemia. Le scommesse sono state tutte rispettate. Gli Emmy premiano The Crown. Si tratta della prima volta per un’opera targata Netflix.

La serie sulla famiglia reale britannica ha trionfato, con i riconoscimenti per la migliore attrice protagonista, la regina Olivia Colman, e per il migliore attore, il principe Carlo Josh O’ Connor, oltre che per regia e sceneggiatura. “Ora faremo una festa”, ha commentato Peter Morgan, creatore di The Crown. Morgan si è detto senza parole. Il premio per la migliore serie commedia va a Ted Lasso: anche qui rispettate le previsioni della vigilia, che vedevano favorita la serie su un allenatore di college football in America chiamato a confrontarsi con il football europeo.

A Ted Lasso sono andati anche i premi per il miglior attore non protagonista in una commedia, Brett Goldstein, e la migliore attrice non protagonista, Hannah Waddingham. Infine, un Emmy alla miglior miniserie va a un altro prodotto di enorme successo, La regina degli scacchi. The Crown ha battuto le serie The Boys, Bridgerton, The Handmaid’s Tale, Lovecraft Country, The Mandalorian, Pose e This is Us. Il successo per Netflix è diventato ancora più corposo con il premio per la miglior miniserie, La regina degli scacchi.