Cinema di Frontiera, Grimaldi racconta l’omicidio di Piersanti Mattarella

Aurelio Grimaldi è uno dei protagonisti del XX Festival del Cinema di Frontiera di Marzamemi. Il regista Grimaldi oggi alle 18.30, in via Santa Chiara, presenta il suo libro Il delitto Mattarella, da cui è tratto l’omonimo film interpretato da David Coco (nella foto). Per il direttore artistico Nello Correale, “si tratta di una importante occasione per conoscere la nascita di un film attraverso il proprio autore, e come è stato rappresentato tramite il racconto e dell’autore protagonista. Il programma previsto oggi ha subito alcune variazioni, dovute al maltempo di ieri che non ha consentito la proiezione dei lungometraggi e dei corti”. Tutto ciò a cui non è stato possibile assistere ieri sera sarà riprogrammato nelle prossime giornate: il lungometraggio in concorso Papicha (Non conosci Papicha) di Mounia Meddour (Francia-Algeria 2020, 105’) viene proiettato sabato alle 19.30 in Piazza Regina Margherita. È rinviato alla prossima edizione il recital di musica e poesia Affacciabedda a cura di Mario Incudine e Moni Ovadia, previsto ieri per l’inaugurazione.

In Piazza Regina Margherita, oltre al film di Grimaldi è prevista la visione di The peanut butter falcon (In viaggio verso un sogno) di Tyler Nilson e Michael Schwartz (Usa 2019, 97’). Lo spazio di via Santa Chiara viene aperto alle 17.30, con l’incontro con gli autori. Michele Fasano con Mari rosse di Francesco Filippi (Italia, 30’). Irene Varvelli Nicoletti presenta Al di là dei limiti di Giuseppe Gagliardo.

Alle 21.30, sempre in via Santa Chiara, prende il via il ConCorto. Due le proiezioni fuori concorso: Passeur di Alessio Coccia (Italia 2020, 9’) e Mr. H di Giulio Neglia (Italia 2020, 12’). I cortometraggi in concorso saranno Viva presidio! di Andrea Lazzari (Italia-Usa 2020, 14’); La grande onda di Francesco Tortorella (Italia 2019, 15), Klod di Giuseppe Marco Albano (Italia 2020, 15), Influencer di Rubén Barbosa Spagna 2019, 18'), The Flying Hands di Giovanni Meola (Italia 2020, 9), Tonino di Gaetano Del Mauro (Italia 2019, 15), Sottosuolo di Antonio Abbate (Italia 2020, 16). Per il Corto Focus Iran a cura di Babak Karimi, viene mostrato Like a good kid di Arian Vazir Daftari (Iran 2017, 20).

A Largo Balata, a partire dalle 21.30, è previsto il film-evento Marzamemi al cinema, un film di montaggio delle scene dei film girati a Marzamemi, da Sud di Gabriele Salvatores ad oggi (30). A seguire Mama Africa (Miriam Makeba) di Mika Kaurismaki (Sudafrica 2011, 90’), Temporary road di Giuseppe Pollicelli e Mario Tani, con Franco Battiato (Italia 2013, 80).