Twitter, Musk: “L’accordo è temporaneamente sospeso”

“Resto impegnato all’acquisizione di Twitter”. Lo scrive Elon Musk in un tweet. “L’operazione da 44 miliardi di dollari è in stand-by, in attesa di dettagli che supportino il calcolo che gli account di spam-fake rappresentino meno del 5 per cento degli utenti”. Non arresta il crollo Twitter nel pre-market dopo che il miliardario di origini sudafricane ha twittato che la sua acquisizione è “temporaneamente sospesa”, a causa di una denuncia di account falsi. Il titolo cede il 21 per cento, mentre Tesla guadagna attorno al 5 per cento. Bloomberg, citando un documento di Twitter, sostiene che “la media di account falsi o di spam durante il primo trimestre del 2022 ha rappresentato meno del 5 per cento dei nostri utenti attivi giornalieri mensili nel periodo”.

I problemi relativi all’operazione d’acquisto di Twitter sono noti da giorni. Numerose testate americane avevano avanzato l’ipotesi che Musk stesse ripensando all’offerta fatta ad aprile, coperta da banche e investitori. Secondo una serie di analisti l’operazione veniva valutata come non più sostenibile, anche in ragione della complicata situazione dei mercati finanziari. Il titolo di Twitter è calato di 9 miliardi di dollari rispetto alla somma offerta da Musk, rendendo l’offerta alta per le attuali condizioni di mercato. Ora cosa accadrà? La sospensione potrebbe restare temporanea o definitiva. In un altro tweet, il miliardario ha scritto di essere ancora deciso a comprare Twitter. Un fatto è chiaro: se Musk decidesse di ritirarsi dovrebbe pagare una penale da un miliardo di dollari.