José “Scarface” Aldo si ritira dalla Ufc

Basta menare le mani. La notizia del ritiro di José Aldo, conosciuto come Scarface, è stata data da Guilherme Cruz, giornalista di Mma Fighting. È considerato uno dei lottatori più forti di sempre, sicuramente il migliore nella categoria dei pesi piuma. Qui ha vinto due volte il titolo, chiudendo la sua carriera lunga 18 anni tra i pesi gallo, nella condizione di contendente al titolo. Grazie alla sua foga agonistica, disciplina, concentrazione e colpi fuori dal comune si è guadagnato la reputazione di uno dei più grandi della storia di questo sport.

Aldo (31 vittorie e 8 sconfitte), 36 anni compiuti il 9 settembre scorso, ha vinto 25 dei primi 26 incontri da professionista nella Ultimate fighting championship (Ufc), grazie a numerosi e spettacolari knockout e decisioni all’unisono dei giudici. Mma Fighting ha confermato che il team di Scarface ha negoziato la rescissione del suo ultimo contratto con la Lega, che avrebbe previsto un altro combattimento. Adesso l’atleta è libero di intraprendere la carriera da pugile (citata da lui stesso come opzione) o in altri sport di combattimento.

L’annuncio del ritiro di Aldo avviene neanche un mese dopo il suo ultimo incontro, la sconfitta ai punti contro Merab Dvalishvili che ha interrotto una striscia di tre vittorie consecutive. Appende i guantiniquelli usati in Ufc, da 7 once (poco meno di 200 grammi) – al chiodo come numero 6 nel ranking globale dei pesi gallo. Dal suo debutto da professionista nell’agosto del 2004, José Aldo ha messo a segno uno storico di 10 vittorie e una sconfitta, prima di firmare con la World extreme cagefighting (Wec) nel 2008. Infine, ha sfidato e sconfitto Mike Brown per il titolo di campione a soli 23 anni.

Scarface ha difeso il titolo due volte prima di debuttare nel 2010 nella prestigiosa Ufc. Per via della fusione della Wec con quest’ultima, entra nel circuito della Ultimate fighting come campione inaugurale pesi piuma. Ha sconfitto i contendenti per sette volte (ancora record della Ufc) prima di perdere contro il celebre Conor McGregor il 12 dicembre 2015. Nessuno nella storia dei pesi piuma è stato campione indiscusso per cinque anni consecutivi.

Nel 2019 è sceso nella categoria dei pesi gallo ma senza raggiungere i risultati della gioventù. Ha comunque vinto diversi incontri prestigiosi contro Marlon Vera, Pedro Munhoz e Rob Font.