“Competenze digitali”, domani il convegno Aidr

L’Associazione italian digital revolution (Aidr) prosegue il proprio percorso per la formazione di nuove figure digitali. Domani, alle 16.30, si tiene il convegno sulle “Competenze digitali”, nell’Aula Magna di Unitelma Sapienza. Si tratta di un confronto con istituzioni, studenti e imprese sui profili professionali necessari nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Aprono i lavori Antonello Folco Biagini, rettore dell’Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza, e Mauro Nicastri, presidente Aidr. Interviene Marta Cimitile, direttore del Corso in “Web Community Manager” di Unitelma Sapienza. Le conclusioni del convegno sono affidate a Luca Attias, commissario straordinario per l’attuazione dell’agenda digitale della presidenza del Consiglio dei ministri.

Al termine del convegno è prevista la cerimonia di consegna dei primi diplomi in “Web Community Manager”. Le competenze digitali rappresentano un obiettivo irrinunciabile in un contesto globale in cui la domanda di competenze digitali nel mercato del lavoro e nella vita quotidiana è in costante crescita. Per queste ragioni, la Commissione europea ha dato l’avvio nel 2016 alla coalizione per le competenze e le occupazioni digitali composta da Stati membri, imprese, parti sociali, ong e operatori del settore dell’istruzione. L’obiettivo è ridurre il deficit in materia di competenze digitali a tutti i livelli, dalle competenze specialistiche di alto livello alle competenze necessarie a tutti i cittadini europei per vivere, lavorare e partecipare a un’economia e una società digitali.

Nonostante la diffusione degli strumenti digitali manca il personale dotato di competenze digitali sufficienti per poter occupare i posti di lavoro vacanti in vari settori. Importanti agenzie per il lavoro come GiGroup e Randstad hanno condotto delle ricerche in tal senso. Secondo questi report, nei prossimi anni mancheranno fino a circa 800mila professionisti qualificati nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.