Film e serie tv: YouTube ci ripensa

YouTube sfida Netflix, Facebook e Amazon Prime. O almeno ci ha provato per 8 mesi. Il primo round di questo match infatti è stato perso, per il momento, dalla società di Steve Chen, Jawed Karim e Chad Hurley. Dal 2019, Originals, il servizio che propone su abbonamento serie tv e film originali, non sarà infatti più a pagamento ma gratuito.

Ma andiamo con ordine: Originals era stato battezzato a maggio del 2018, con un abbonamento che includeva anche YouTube Music. In Italia è arrivato a giugno, con un prezzo di 11,99 euro al mese per l’intero pacchetto. Sembrava essere il competitor ideale contro il colosso Netflix, ma come ha spiegato un portavoce di YouTube dall’anno prossimo tutto cambierà perché “l’obiettivo è soddisfare la crescente domanda di un platea globale”. In sostanza, la richiesta non è stata tale da giustificare un pagamento mensile per avere serie e film sul web.

In pratica, si passa da un modello “premium” dove pagare era l’unico modo per accedere ai contenuti ad uno modello “freemium” dove l’accesso è gratuito e si spende unicamente per avere servizi aggiuntivi, in stile Spotify. In sostanza, la versione gratuita offrirà contenuti interrotti dalla pubblicità. Questa decisione mette anche in forte dubbio l’avvenire di YouTube Premium. Infatti, senza le serie tv, il pacchetto sarebbe svuotato di contenuti interessanti per il grande pubblico, e avrebbe senso solo per chi volesse continuare a vedere i contenuti e ascoltare musica senza pubblicità.

Questo repentino cambio di rotta di YouTube fa capire quanto sia difficile passare dai servizi nati con un’offerta gratuita agli abbonamenti in un mercato on-line molto competitivo.