Il gioielliere Fernando Trequattrini punta il dito contro i 6mila “Compro Oro” spuntati a Roma solamente nell’ultimo anno. Un fenomeno che va a detrimento dell’arte orafa e favorisce la speculazione sulle famiglie in difficoltà. I “Compro Oro” acquistano per contanti e rivendono per canali poco chiari i preziosi a referenti delle Borse metalli.

Secondo il gioielliere, l’aumento dell’Iva impoverirà le famiglie, diminuirà la propensione all’acquisto di manufatti italiani e favorirà la speculazione usuraia.