Canottaggio, Sabaudia ospita la prima prova di Coppa del mondo 2020

Gara inaugurale della Coppa del mondo di canottaggio a Sabaudia. Ora è ufficiale. L’evento si terrà dal 3 al 5 aprile 2020. Dopo un’attesa durata più di trent’anni, il lago di Paola a Sabaudia torna ad ospitare una competizione internazionale di canottaggio. L’ultima volta che la cittadina pontina ha tentato di portare il canottaggio e la canoa che contano sulle acque del lago ai piedi del Monte Circeo, risale ai Giochi olimpici di Roma nel 1960. Un tentativo, peraltro, non andato buon fine, con l’assegnazione delle gare a Castel Gandolfo. “Il Comune di Sabaudia – sostiene il Comitato regionale canottaggio Lazio in una nota – grazie all’impegno in prima persona del sindaco Giada Gervasi e del vicesindaco, nonché assessore allo Sport Alessio Sartori e alla stretta collaborazione e sinergia con la Regione Lazio, il Coni e la Federazione italiana canottaggio, è riuscito a convincere il Board della Federazione internazionale canottaggio (Fisa), superando le candidature di Zagabria e Montemor-o-Velho”.

Sabaudia ospiterà la Coppa del mondo nell’anno più importante del quadriennio olimpico, quello che accompagna i canottieri ai Giochi olimpici di Tokyo 2020. Per il Comitato regionale canottaggio Lazio, “sarà un’opportunità per rilanciare il lago di Paola tra i campi di gara internazionali del circuito Fisa”. Per queste ragioni, “il presidente del Comitato regionale Lazio, Giuseppe Antonucci, unitamente a tutto il Comitato Fic Lazio, si complimenta con il sindaco di Sabaudia, Giada Gervasi e con l’assessore allo Sport e amico, Alessio Sartori”. La nota si conclude con un plauso al “presidente Fic, Giuseppe Abbagnale e alla Federazione italiana canottaggio per aver sostenuto e permesso alla città di Sabaudia, tanto a cuore al Comitato Fic Lazio, di ospitare un evento di importanza planetaria”.