Violenza sulle donne, appello per ritrovare marocchina scomparsa

Nadia Lazraq è una giovane ragazza marocchina sparita improvvisamente dal suo piccolo paese, Carpaneto Piacentino (Pc). Da tempo ormai non si hanno sue notizie. Il suo compagno è disperato: non riesce a capire cosa sia accaduto alla sua Nadia.

“Sono disperato, non vivo più”, ha dichiarato il ragazzo. Lui la sta cercando da sei mesi, ma ad oggi nessuno sa dove Nadia possa essere. Non si sa neppure se si trovi in Italia o in Marocco, se sia viva, se continui a vivere libera come ha sempre vissuto. Si teme che qualcuno possa averla rapita e addirittura segregata.

Proprio nel giorno di San Valentino, l’Associazione Donne Marocchine in Italia (Acmid) ha deciso di lanciare un appello alle istituzioni italiane e marocchine, affinché venga fatta piena luce su questa vicenda, al fine di trovare la ragazza e magari riportarla a casa.

“Vogliamo sapere dove è finita Nadia - ha spiegato Souad Sbai, presidente dell’associazione - che fine ha fatto, cosa le è accaduto. Abbiamo già pronta una denuncia da presentare alla Procura della Repubblica per accertare cosa sia successo. Nadia è una ragazza che ha sempre vissuto in maniera libera, moderna. Non c’è più tempo da perdere: si indaghi su cosa è accaduto e, soprattutto, si trovi Nadia. Facciamo appello al Governo italiano e a quello del Marocco, a Re Mohammed VI, affinché collaborino e si mobilitino per scoprire la verità e soprattutto trovare la ragazza”.