Centrodestra al governo, di corsa al voto

Bisogna correre a votare finché gli italiani voteranno in massa Matteo Salvini e Giorgia Meloni, così questi potranno fare l’asse di centrodestra con Forza Italia al futuro governo. Oggi non solo tutti gli altri stanno serrando le fila, si pensi a Nicola Zingaretti con Roberto Fico e gli altri tipo la Lombardi, cioè il Partito Democratico con i sinistri 5 Stelle, per cui più passa giorno più vorranno governare insieme confinando l’intero centrodestra all’opposizione, ma anche Sergio Mattarella (e Giuseppe Conte ed Enzo Moavero e i non eletti) sta prendendo tempo per cercare di non avere il centrodestra cioè Forza Italia, Lega e FdI mai al governo. In nessun governo. Essi non vogliono solo fiaccare il centrodestra ma proprio tutti gli ideali e ciò che vogliono i suoi elettori tramite parlamentari italiani di centrodestra.

Quindi oggi non bisogna aspettare affatto il passo falso di Salvini o che ad esempio ripeta sempre gli stessi schemi, ma è al contrario interesse di tutto il centrodestra chiudere e far cadere questo Governo Conte al più presto e mietere consensi e voti per il futuro. Mattarella è contro l’asse del centrodestra. Se potesse aspetterebbe anni pur di farlo fuori, per primi coloro che oggi stanno facendo passare leggi e provvedimenti cari al centrodestra come la legittima difesa. Bisogna dunque “velocizzare” il voto.