Renzi: “Ho salvato il Pd dai Cinque stelle”

Matteo Renzi “celebra” la vittoria di Nicola Zingaretti. L’ex leader del Pd, intervistato dal Corriere della sera, assicura di non pensare alla scissione. “Onore a chi ha vinto – sostiene – rispetto per il voto. Vivo come una liberazione il fatto che ci sia un nuovo segretario. Tocca ad altri. Noi daremo una mano in modo leale e trasparente”. L’ex premier parla anche di lealtà. “Sono stato leale con Bersani – sostiene – perché non dovrei esserlo con Zingaretti? Le scissioni noi non le abbiamo fatte, le abbiamo subìte”. Rispetto alla situazione economica, Renzi è convinto che non si debba “guardare il valore assoluto, ma il rapporto debito-Pil. Che era salito con Berlusconi, Monti, Letta anche perché il Pil era sceso. Noi l’abbiamo stabilizzato al 131 per cento. Ora con Conte ha ripreso a salire. E il Paese è in recessione”.

Secondo l’ex leader del Pd, il consenso che ancora ha il governo “sta già passando. Intanto sono esplosi i 5 Stelle. E ne rivendico il merito. Quando sono andato da Fazio a dire ‘mai coi 5 Stelle’ l’effetto sul medio periodo è stato la distruzione dei 5 Stelle. Se avessimo fatto quell’alleanza contro natura, l’effetto sarebbe stato la distruzione del Pd e la creazione di un bipolarismo 5 Stelle-Lega. Mi sono preso gli insulti di una parte dei dirigenti che quell’accordo lo volevano, ma il mio impegno ha permesso di salvare il Pd”.

Quanto alle prossime Europee, secondo Renzi il Pd andrà “meglio del previsto. E pure alle amministrative, come ho detto al mio amico Dario Nardella. Il futuro del Pd è roseo. Salvini sta iniziando a saturare. In questo sono un esperto: ci ho messo tre anni a saturare la presenza politica. Il film è lo stesso. Oggi abbiamo la politica dell’algoritmo, Salvini fa quello che gli dice la rete, ma sta impantanando il Paese. L’Italia è in recessione. Questo governo che dice no alla Tav e a tutto. Ma dopo le Europee dovrà fare una manovra da 40 miliardi. Questo è il governo che farà la patrimoniale, vi metterà le mani in tasca. Salvini e Di Maio stanno distruggendo il Paese”.