Calcio premia più di Borsa, Real Madrid vale oltre 3 miliardi

L’industria del calcio cresce ad un ritmo più sostenuto degli altri settori in Europa e il valore d’impresa dei primi 32 club di calcio europei, calcolato da Kpmg nella quarta edizione di “Football Clubs Valuation: The European Elite 2019”, è aumentato del 9% a 35,55 miliardi di euro. Sul podio, dopo tre anni di stabilità, il Real Madrid ha sorpassato il Manchester United, sono gli unici club europei con Enterprise Value superiore ai 3 miliardi.

Sono sei le squadre italiane in classifica: Inter, Napoli, Milan, Roma, Lazio con la Juventus nella Top Ten ed insieme il loro valore è di quasi 2,8 miliardi di euro. L’industria del calcio premia più della Borsa e “il fatto che i grandi club di calcio si stiano trasformando in aziende di Media & Entertainment aiuta anche a creare flussi di cassa più stabili e prevedibili e di conseguenza migliori garanzie per investitori e finanziatori” commenta Andrea Sartori di Kpmg, in un confronto con il calo del 13% dell’indice di riferimento delle Borse europee, lo Stoxx Europe 50. Lo studio si basa sull’analisi dei bilanci, prendendo in considerazione cinque parametri specifici del calcio: redditività, popolarità, potenziale sportivo, valore dei diritti televisivi e proprietà dello stadio. La rappresentanza dei primi cinque campionati (la cosiddetta “Top Five” composta dai campionati di Inghilterra, Francia, Germania, Italia e Spagna ndr) nella classifica è rimasta la stessa. Quella dei cinque campionati minori (Turchia, Paesi Bassi, Portogallo e, da quest’anno, anche Scozia) è diminuita: hanno solo cinque club in classifica che rappresentano il 4% del totale earning value. I club turchi, anche a causa del deprezzamento della Lira turca, quest’anno hanno subito la riduzione più pesante, quasi un terzo.

Tornando ai Club, la Juventus, pur avendo fatto registrare un significativo incremento del loro valore da 1,3 a 1,5 miliardi, principalmente per l’incremento del 21% dei ricavi commerciali, del 42% dei follower sui social media e del 40% del valore di mercato della squadra, al decimo posto perdono una posizione nel ranking Kpmg a favore dei londinesi del Tottenham, che, rispetto allo scorso anno, hanno registrato un incremento di quasi 400 milioni di valore. L’Inter invece passa da 491 milioni a 692 milioni (+41%), guadagnando ben 5 posizioni nel ranking (dalla ventesima alla quindicesima posizione), con l’aumento dei ricavi commerciali da sponsorship.