Commissione banche, Federico Ghizzoni non sarà ascoltato

“Pier Ferdinando Casini ha delegato me e Renato Brunetta per un’ipotesi di calendario: dovremmo ascoltare il presidente della Consob Giuseppe Vegas il 14 dicembre, il 15 Ignazio Visco, il 18 Pier Carlo Padoan. Stiamo cercando una data per sentire il presidente della vigilanza unica europea Danièle Nouy. Sul resto ci confronteremo”.

Lo ha fatto sapere, in una intervista a “La Stampa”, Mauro Maria Marino, senatore del Partito Democratico e vicepresidente della Commissione Banche, rivendicando l’utilità dei lavori della commissione. Marino ha aggiunto che il presidente della Commissione, Pier Ferdinando Casini, ritiene “esaurite le audizioni su Banca Etruria” e quindi non sarà ascoltato l’ex numero uno di Unicredit, Federico Ghizzoni. Il Pd ha chiesto anche una nuova audizione per il pm Roberto Rossi sulla vicenda di Banca Etruria. Lunedì il pm aretino Rossi aveva scritto a Casini per chiarire il caso di Pier Luigi Boschi: ricordava di aver risposto in Commissione Banche precisando che non è tra gli ex del Cda Etruria rinviati a giudizio, ma di aver annuito quando gli è stato chiesto se lui e altri potrebbero essere indagati.

Intanto, botta e risposta tra Maria Elena Boschi e Ferruccio de Bortoli a colpi di tweet, dopo le polemiche e le accuse sulla vicenda, che vede coinvolto il padre della sottosegretaria alla presidenza del Consiglio. Lei ha annunciato, con un post su Facebook, azioni civili contro l’ex direttore del Corriere della Sera, e la replica non si è fatta attendere. “Mi aspettavo l’annunciata querela per diffamazione, che non è mai arrivata. Dopo quasi sette mesi apprendo che l’onorevole Boschi mi farà causa civile per danni. Grazie”, ha detto Ferruccio de Bortoli in un tweet. Poco dopo, sullo stesso social, la Boschi ha sigillato la decisione con una risposta al giornalista: “Grazie a lei, direttore. Ci vediamo in tribunale, buona serata”.